Regole Convogliatori - A.Po.O. Associazione Pontina Ornicoltori Aprilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Regole Convogliatori

LEGGI e CIRCOLARI > CONVOGLIATORI


PRESENTAZIONE

Nel presente volumetto, anche grazie alla concreta collaborazione dei tre sponsor ben noti al mondo degli appassionati di ornitologia (Ornipharma, STA soluzioni, Fran-pet) raccogliamo le vigenti norme su benessere e commercio, relativamente alle specie allevate ed alle manifestazioni promosse e partecipate dagli allevatori sportivi di uccelli da gabbia.
Il volumetto è diviso in due parti:

Nella Prima Parte, ci occupiamo del benessere animale.
Su questo tema cʼè estrema e diffusa sensibilità, tanti controllori e grande confusione normativa. Per sfrondare, non ci occuperemo dei Regolamenti Comunali sul benessere animale, che hanno -secondo noi- due difetti irrimediabili: si occupano di una materia che è di competenza dello Stato e non dei Comuni,quindi cʼè un motivato sospetto di illegittimità di questi regolamenti; possono essere oltre 8.000, tanti quanti sono i Comuni italiani, quindi -di fatto- incontrollabili ed inapplicabili. Tolti questi, constatiamo che:
lʼUnione europea ha regolamentato solo il trasporto di animali legato ad “attività economicamente significative”, lo Stato Italiano ha definito il quadro normativo generale per la tutela del benessere degli animali da compagnia, delegando alle Regioni il potere di regolamentazione di dettaglio (Accordo
Stato, Regioni, provincie autonome di Trento e Bolzano, 2003). Fra le regioni, solo la regione Emilia Romagna ha prodotto una specifica, articolata legge regionale, con relativo regolamento di attuazione (2005). In questo contesto legislativo, fa spicco unʼiniziativa della Federazione Ornicoltori Italiani e della
SOR. Esse hanno prodotto una regolamentazione volontaria, che disciplina - dal punto di vista del benessere animale- tutta la catena: allevamento, trasporto, esposizione sportiva, mostra-scambio e mercato.
Eʼ un disciplinare completo, validato dallʼesperienza di almeno 80 anni del Movimento degli allevatori sportivi, che non ha eguali in Europa e nel mondo. In testa a questa sezione, gli allevatori troveranno un commento necessario per comprendere il che fare.
Nella seconda parte, è trattato un altro tema molto “scivoloso”, scarsamente e male regolamentato: “scambio” e “commercio”, due parole che identificano le due facce del medesimo mondo, quello degli appassionati che allevano, selezionano e comprano/vendono esemplari di avifauna da gabbia.
Cercheremo di capire quali sono i limiti di separazione fra allevatore di uccelli amatoriale/sportivo (è una passione, senza fini di lucro, ma fonte di costi) e commerciante di uccelli (è una professione, che ricerca il lucro come fonte di reddito).
Confidiamo di riuscire nellʼintento di fare chiarezza.
Il Presidente S.O.R.
Enrico Banfi



clikka sul logo FOI accanto all'argomento d'interesse

  DISCIPLINARE SUL TRASPORTO

 LEGISLAZIONE SUL TRASPORTO

Decreto Legislativo 25 luglio 2007, n. 151

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu